Stefano Sansevero

 

Intralipoterapia

L’intralipoterapia è un trattamento non chirurgico, efficace e sicuro riservato agli accumuli di grasso localizzati in modo da rimodellare i volumi e le forme del proprio corpo.

È un’alternativa molto meno invasiva rispetto alla liposuzione o alla liposcultura ed è consigliata a quei pazienti che non vogliono o non possono affrontare un intervento chirurgico.

Questa tecnica innovativa consiste nell’iniezione di una specifica sostanza (Aqualyx) direttamente all’interno dello strato adiposo. Un detergente contenuto all’interno di tale sostanza provoca, mediante un processo di emulsificazione, la adipocitolisi ovvero la rottura delle cellule adipose con fuoriuscita dei residui cellulari e dei trigliceridi che vengono smaltiti dai macrofagi e drenati dal sistema linfatico.

Il trattamento generalmente è indolore.

QUAL È IL PAZIENTE IDEALE?

Possono essere sottoposti al trattamento di intralipoterapia tutti quei pazienti che presentano accumuli adiposi sottocutanei localizzati resistenti alla dieta ipocalorica e all’attività fisica.

Il trattamento non è indicato nei pazienti con forte sovrappeso e nei pazienti obesi.

QUANTE SEDUTE SONO NECESSARIE?

A seconda dell’entità dell’accumulo di grasso localizzato possono essere necessarie da tre a dieci sedute. Tra una seduta e l’altra dovranno trascorrere 3-4 settimane.

ZONE DI TRATTAMENTO

Le aree che vengono prevalentemente sottoposte al trattamento di intralipoterapia sono: addome, “culotte de cheval”, interno cosce, interno ginocchia, regioni trocanteriche, fianchi, pliche toraciche, interno braccia, doppio mento, “buffalo hump” (gibbo di bufalo).

La intralipoterapia permette anche di trattare la pseudoginecomastia maschile o ginecomastia falsa dovuta all’accumulo di tessuto adiposo a livello della zona pettorale e i lipomi.

TEMPI DI RECUPERO

I tempi di recupero sono molto rapidi e sarà possibile tornare alla normale attività quotidiana immediatamente. Tuttavia, dal momento che in seguito all’iniezione della sostanza si sviluppa una risposta infiammatoria, sarà possibile riscontrare arrossamento, gonfiore e dolore a livello delle aree trattate. Pertanto è consigliabile astenersi dall’attività fisica intensa per i primissimi giorni post-trattamento. Inoltre è piuttosto frequente la formazione di lividi che scompariranno nel giro di 5-10 giorni.

COSA FARE DOPO IL TRATTAMENTO

È consigliato utilizzare calze a compressione graduata, eseguire un linfodrenaggio ad una settimana di distanza dal trattamento e cercare di seguire una dieta dissociata.